I trucchi sporchi che giocano: OracleAggiornamenti a pagamento forzato

OraclePratiche di vendita coercitive

Quando si tratta di soluzioni IT, si tende a supporre che il nuovo sia uguale a meglio.

Dopotutto, l'ultimo iPhone supera sempre il suo predecessore. I laptop e i PC desktop sono innegabilmente un po '"stanchi" dopo alcuni anni e devono essere sostituiti. Anche le stampanti e i fax devono essere sostituiti di volta in volta.

Ma i sistemi ERP non sono come i telefoni cellulari. In effetti, sono molto più simili telefono fisso telefoni, praticamente identici a dieci anni fa.

In questa serie, diamo uno sguardo ad alcuni dei più comuni trucchi sporchi utilizzati da Oracle e SAPe spiegando cosa (se non altro) i clienti possono fare al riguardo.

Oggi stiamo affrontando un trucco sempre affidabile Oracle usano per estrarre più denaro possibile dai loro clienti.

Chi ha detto qualcosa sul "bisogno"?

Gli aggiornamenti forzati sono uno dei trucchi più antichi nel libro per i fornitori di software e Oracle li hanno resi un componente centrale del loro modello di business. Oltre a fornire supporto solo per le versioni più recenti dei loro prodotti, Oracle rifiutano persino di fornire aggiornamenti per adeguarsi alle modifiche legislative per le versioni precedenti del loro software.

Adottando questo approccio, Oracle forzare efficacemente i clienti a costosi aggiornamenti periodici.

In molti casi, questi aggiornamenti non sono qualcosa che il cliente desidera e non sorprende. La maggior parte delle organizzazioni dispone già di sistemi ERP operativi stabili, quindi quale motivo dovrebbero aggiornare?

Purtroppo, attenersi al loro attuale sistema (funzionante) non sembra un'opzione per molte organizzazioni, perché il mancato aggiornamento li lascerebbe non supportati.

In un sondaggio condotto presso 2012 Oracle Gruppo di utenti dell'applicazione, agli intervistati è stato chiesto quali fattori li hanno maggiormente spinti ad aggiornare la propria suite ERP. Un incredibile 73% degli intervistati ha elencato la "fine del supporto", mentre solo 40% ha elencato "una migliore funzionalità".

Fonte: ZDNet, 73% Oracle i clienti effettuano l'aggiornamento per rimanere supportati, nessun ROI segnalato

In altre parole, un'enorme percentuale di clienti stava aggiornando il proprio ERP puramente perché altrimenti non sarebbero stati ammissibili Oracle supporto.

Cosa puoi fare al riguardo?

Se sei preoccupato di perdere il supporto ma non vuoi pagare per aggiornamenti costosi (e non necessari), hai due opzioni:

  1. Mantieni il tuo Oracle prodotti interni; o,
  2. Passare a un fornitore di supporto di terze parti

Molti provider di terze parti sono felici di supportare versioni precedenti di Oracle prodotti e fornirà anche le patch e gli aggiornamenti necessari per soddisfare le esigenze legislative e di sicurezza.


Non sopportare i trucchi sporchi

Se ne hai abbastanza dei trucchi sporchi Oracle e SAP per farti pagare oltre le probabilità di un supporto di scarsa qualità, possiamo aiutarti. Di recente, abbiamo pubblicato un rapporto sui loro sporchi trucchi più comuni e su ciò che i clienti possono fare per proteggersi.

Nel rapporto trattiamo:

  • Come OracleI rappresentanti di vendita usano tattiche di confusione per far sì che i clienti paghino costosi contratti di assistenza anno dopo anno, anche quando non sono necessari.
  • Perché SAP i clienti si sentono costretti ad aggiornamenti costosi e superflui che possono facilmente costare una quantità significativa del budget prima di prendere in considerazione la gestione del progetto, la formazione, i test, ecc.
  • Cosa possono fare i clienti per proteggere i loro interessi contro la raffica di sporchi trucchi impiegati da Oracle e SAP - compreso come risparmiare almeno l'50% sui contratti di supporto annuali pur ricevendo un livello di servizio più elevato.

E molto altro ancora.